Girandole alla crema di cacao con la Brioche Suisse di Paoletta

Piatti e tovaglietta Green Gate

Queste brioche svizzere trovate sullo splendido blog di Paoletta, Anice e Cannella, hanno fatto la felicità di tutta la mia famiglia. Purtroppo ho deciso di prepararle un giorno in cui in casa scarseggiavano le uova. Le uniche superstiti nel frigorifero sono andate a finire nell'impasto, quindi ho dovuto trovare un'alternativa alla crema pasticcera. Ho optato per la classica crema di cacao e nocciole...un successo!

Ora vi riporto la ricetta, rimandandovi al blog della Sersante per la versione originale, modifiche e note.


Ingredienti (per 10 brioches):
420 g di farina forte (per me la Molino Rossetto W330)
60 g di zucchero
35 g di latte
15 g di lievito di birra fresco
5 uova
240 g di burro morbido
7 g di sale


Aromi:
Scorza grattugiata di un'arancia biologica BioExpress

una stessa di vaniglia

1 tuorlo e poco latte per la spennellatura finale
zucchero a granella


Preparazione:
Sciogliere il lievito nel latte e mescolarlo con 35 g di farina. Coprire con pellicola e lasciar lievitare fino a quando è bello gonfio, circa 40/45 minuti (poolish).
Versare il poolish nella planetaria con un cucchiaio di farina e avviare la macchina. 

Aggiungere un uovo e far assorbire, poi 20 g di zucchero, amalgamare e unire poca farina per volta.
Aggiungere un altro uovo, 40 g di zucchero, e poca farina, lavorando l'impasto come indicato sopra.
Continuare così, alternando uova e farina fino ad esaurimento, ma lasciando un cucchiaio di farina per lo spolvero finale.
Aggiungere il sale. 

Incordare l'impasto lavorando con il gancio a foglia, poi aggiungere gli aromi.
Unire il burro morbido a pezzetti poco per volta. Incordare molto bene, ci vorranno circa 30 minuti. Aggiungere l'ultimo spolvero di farina, e a incordatura completa, inserire il gancio ad uncino. Lavorare ancora l'impasto qualche minuto e farlo lievitare in una ciotola coperto per 1 ora circa.
Poi rovesciarlo su un piano leggermente imburrato e fare le pieghe del tipo 1

Porre l'impasto così ottenuto in un vassoio coperto da pellicola, coprire a sua volta anche l'impasto e metterlo in frigo per 2 ore.
Tirare fuori dal frigo e, sulla spianatoia leggermente infarinata, stendere l'impasto in un rettangolo da cui ricavare 10 quadrati. Poi formate le girandole come spiegato qui.
Porle in due leccarde coperte da carta forno, e coprire con pellicola. Far lievitare per 1 ora e 1/2.
Spennellare col tuorlo sbattuto con poco latte, decorare al centro con un cucchiaio di Nocciolata Rigoni di Asiago, spolverare con zucchero a granella e infornare a 180° per circa 20 minuti, o fino a che saranno di un bel colore bronzo dorato.






2 commenti

Rosy
Che meraviglia!!Sono perfette e hanno una consistenza interna soffice e ben lievitata:))mi sembra di sentirne tutto il profumo e la bontà,grazie mille per la splendida ricetta e i miei migliori complimenti:)).
Un bacione:)).
Rosy

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli