Torta di arance e mandorle di Claudia Roden


Ho letto di questa torta sul magnifico libro "La Grammatica dei Sapori". Mi ha incuriosito subito il procedimento e il fatto di usare l'arancia in tutta la sua essenza, dalla buccia agli spicchi. Premetto che io non amo particolarmente questo agrume, nè consumato sotto forma di frutto nè come spremuta. Però adoro il suo profumo e l'aroma che conferisce ai dolci (e non solo). Questa torta è stata un'autentica rivelazione. Da provare!

2 grosse arance non trattate (per me le biologiche di BioExpress)

6 uova intere
250 g di zucchero bianco semolato
250 g di mandorle tritate
1 cucchiaino di lievito in polvere

Per prima cosa lavare bene le arance e fatele bollire per circa 2 ore, fino a quando saranno quasi sfatte. Detto tra noi, le arance possono essere cotte anche nel forno a microonde in pochi minuti...ma non diciamolo alla Roden.

Appena saranno pronte, fatele appena intiepidire, quindi tagliatele in quarti, eliminate i semi e frullate il tutto.

Montate 6 uova in una ciotola capiente, aggiungete 250 g di mandorle tritate, 250 g di zucchero, un cucchiaino di lievito e la polpa delle arance frullata.
 

Versate il composto in una teglia  del diametro di 24-26 cm di diametro, foderata di carta da forno e far cuocere a 190°C per circa un'ora.

La torta resterà sempre un pochino umida al suo interno. Lasciatela intiepidire nella teglia prima di sformarla.




1 commento

Tomaso
Cara Kiara, ma che bella e buona questa torta, mi è già venuto l'acquolina in bocca.
Ciao e buon San Valentino con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli