Costolette di asparagi, ricetta di Casa Savoia

Piattini e Tovaglietta Green Gate - Gerbere Ingrosso Fiori Lodi
Cari amici, questa nuova uscita de L'Italia nel Piatto vi stupirà per la sua particolarità. Devo dire che non è stato semplice tornare sui banchi di scuola, almeno per quanto mi riguarda. Storia poi, come materia, non è mai stata ai vertici della mia classifica personale. Una sfida alquanto interessante direi. Ecco quindi a voi la "Ricetta Storica"! Come ben sappiamo, tutte le regioni italiane hanno vissuto un periodo di dominazione straniera oppure subito un’incursione, un assedio o una conquista da parte di popoli esterni. Questi popoli hanno influenzato inevitabilmente anche la cucina.

Per la Lombardia, ho pensato alla storia dei Savoia a Milano, dall’epoca del Regno di Sardegna fino all’Unità d’Italia. Dalle cinque giornate di Milano, fino ad arrivare alla seconda guerra d’indipendenza e alla rivoluzione industriale, periodo che porterà la città di Milano ad essere il primo centro finanziario d’Italia. Anche la cucina subirà notevoli influenze, basti pensare a questo libro "Convivio da Re - La cucina dei rimasugli - Ricette Ottocentesche dei cuochi di Casa Savoia e della Nobiltà Europea" da cui ho estratto la ricetta delle Costolette di Asparagi.
Riporto paro paro quanto riportato nel libro.


Costolette asparagi
Lessare 1 kg di asparagi senza parte dura, scolarli al dente, unire 3-4 asparagi per volta con uno stecchino, passarli in uovo sbattuto e nel pane pesto, farli friggere in olio bollente.
Per la ricetta, ho utilizzato asparagi biologici Bioexpress.




E ora vediamo cosa ci hanno preparato le restanti regioni d'Italia...

Trentino Alto Adige: Basini de Trent
Friuli Venezia Giulia: Gnochi de pan triestini
Abruzzo: Ferratelle
Puglia: Ciceri e tria

10 commenti

Giovanna
Che spettacolo Chiara! Una ricetta antica e nello stesso tempo modernissima! Sono davvero curiosa di provarla.
Un'arbanella di basilico
Molto interessante questa ricetta Chiara! da provare senz'altro, un abbraccio :)
Kucina di Kiara
Ciao Giovanna...in realtà si tratta di un piatto molto semplice da eseguire, però da buona intenditrice di cotolette, direi che si, è un'ottima ricetta! Grazie mille cara...
Kucina di Kiara
Ciao Carla, grazie mille! Se la provi fammi sapere! Un abbraccio
Camilla Assandri
Ma che meraviglia questa ricetta.
Bellissima la presentazione.
Complimenti!
elena
ecco, il segreto era lo stecchino! sono bellissime queste costolette, una bellezza e quanto alla bontà non si discute! ottima proposta!
Kucina di Kiara
Grazie mille Camilla, gentilissima❤❤❤
Kucina di Kiara
Si Elena, lo stecchino permette di tenere insieme gli asparagi. Già allora erano furbi...
Natalia
Mi hai fatto ridere CHiara quando hai parlato dei banchi di scuola. Pensa che io, mentre tutti erano a tavola a cenare, avevo diversi libri sul tavolo, leggevo e sottolineavo e la piccola mi fa "Mamma ma che fai? Ti metti a studiare a quest'ora?" Mi piace molto la tua ricetta storica.
marina riccitelli
Chiara quante cotolette meravigliose sul tuo blog!! Queste a parte il sapore che deve essere divino, hanno un aspetto bellissimo, sono molto invitanti!! E sembrano così leggere, mettono un grande appetito, complimenti!

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli