Crostata fresca con composta di fragole e rabarbaro

Fondale fotografico effetto marmo Sisters_Props
Finalmente il grande caldo è arrivato. So che la maggior parte di voi non è contenta per niente. Io invece si. E per l'occasione festeggio con qualcosa di fresco e goloso, la crostata con composta di fragole e rabarbaro, ricoperta da una goduriosa crema di ricotta, panna e cioccolato bianco. Vi ho fatto venire l'acquolina, vero?

Per la crostata, io uso l'infallibile ricetta del maestro Adriano Continisio.

Ve la riporto qui:

100 g di fecola di patate
500 g burro morbido
300 g zucchero a velo
200 gr uova intere (circa 4 uova, ma pesatele)
6 g di sale
20 g di succo di limone
6 g di lievito istantaneo
zeste grattugiate di due limoni
1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

Per il procedimento, vi rimando al suo blog dove tutto è spiegato in maniera esaustiva e dettagliata, per filo e per segno.
Una volta pronta la base, cuocetela in bianco, rivestendo la superficie con carta da forno e utilizzando gli appositi pesetti o legumi secchi.
Quindi preparate la composta di fragole e rabarbaro biologici BioExpress.
Io ho pulito 250 g di fragole e altrettanti di rabarbaro, ho poi ridotto la frutta a tocchetti e messa a cuocere con 20 g di burro e un cucchiaio di zucchero di canna, a fuoco lento, per circa 30'.
Per addensare il tutto, ho aggiunto un cucchiaino di agar-agar durante la cottura. Ho poi lasciato raffreddare.
Per la crema fredda, mescolate 250 g di ricotta di pecora a 200 ml di panna fresca montata, sciogliete a bagnomaria o al microonde 200 g di cioccolato bianco e unitelo al composto, quindi dolcificate a piacere con latte condensato. Io ho aggiunto anche un pizzico di cannella.
Componete la crostata disponendo la composta sul fondo della torta. Ricoprite il tutto con la crema fresca di ricotta e decorate a piacere.



2 commenti

  1. Cara Kiara, lo sai che mi sto già leccando le labbra!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Une bien belle tarte. Bravo.

    RispondiElimina

Ti ricordo che se commenti con l'account Google+ o Blogger acconsenti a pubblicare il link al tuo profilo tra i commenti. Prima di commentare consulta la PRIVACY POLICY per ulteriori informazioni.