Panini girandola cotti al vapore


La mia rompiscatole preferita, nonchè collega, nonchè sorella mancata Sabrina (che detta così, sembra una suora, ma è tutt'altro), rientra al lavoro dopo essere stata a casa un anno in maternità. Dopo neanche un giorno, mi prega di cucinarle questi panini, visti in un video di Benedetta Rossi (Fattoincasadabenedetta). Potevo deluderla?
Si tratta di panini sofficissimi e morbidissimi, di origine cinese, cotti al vapore. Una figata! Tra l'altro si conservano per 4-5 giorni, quindi pronti per la realizzazione?


Vi riporto di seguito la mia ricetta (ho apportato qualche piccola modifica, rispetto all'originale):

500 g di farina 00
200 ml di latte intero
7 g di lievito di birra fresco
100 g di zucchero di canna
50 g di burro
3 cucchiai abbondanti di cacao

Per prima cosa unire in una ciotola la farina e il burro morbido, mescolare bene quindi unire lo zucchero e amalgamare.
Sciogliere il lievito nel latte tiepido, unirlo al composto di farina fino a formare un panetto liscio e omogeneo. Dividere il panetto in due parti e in una unire il cacao. Lavorare bene fino a quando il cacao non sarà ben amalgamato.
Formati i due panetti, trasferirli in due ciotole leggermente infarinate e coperte con pellicola trasparente. Far lievitare in un luogo caldo per circa 1 ora e mezza.
Trascorso il tempo di lievitazione, su un foglio di carta forno stendere bene ogni panetto, fino a formare due sfoglie rotonde di circa 5 mm di altezza.


A questo punto spennelliamo con dell’acqua la sfoglia bianca e sovrapponiamo quella al cacao, in questo modo si uniranno bene l’una all’altra. Stendiamo le sfoglie con il mattarello, per unirle al meglio eassottiglierle ulteriormente.
Arrotoliamo dal lato più lungo la sfoglia, fino a formare un filoncino. In base a come lo arrotolate potete decidere se realizzare la parte esterna al cacao o bianca (io ho preferito quella bianca).
A questo punto, con l’aiuto di un coltello ben affilato tagliamo i nostri panini cinesi ad uno spessore di 3-4 cm circa.


Trasferiamo i nostri panini su dei quadrati di carta forno, che ci serviranno anche per la cottura. Lasciamoli lievitare ancora per 30 minuti/ 1 ora coperti da un canovaccio.
Riempiamo d’acqua la base della nostra vaporiera e portiamola a ebollizione. Quando l’acqua bolle trasferiamo i panini all’interno della vaporiera con alla base la carta forno (posizioniamo non più di 3/4 panini alla volta, perché lieviteranno ancora durante la cottura). Cuociamo per 20-25 minuti. Una volta pronti lasciamoli raffreddare completamente e farciamoli come preferiamo!
Io ho optato per la goduriosa crema alle nocciole Sciara-La terra del Pistacchio...credo che le foto parlino da sole!




1 commento

Simo
Sono semplicemente strepitosi, li proverò fatti nel varoma del bimby ;)
Un abbraccio, complimentissimi!

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli