giovedì 2 giugno 2016

Risotto giallo alla milanese da passeggio


Oggi, per L'Italia nel Piatto, al tema "Ricette all'aria aperta", la Lombardia risponde con un classico piatto della cucina milanese, rivisitato in chiave street food. La ricetta è di Claudio Sadler, uno degli chef più noti in Italia, io l'ho solo variata qua e là in base alle mie disponibilità ed esigenze.

Ingredienti per circa 12 pezzi
150 g di riso Carnaroli
1 scalogno
60 g di burro
60 g di Grana Padano grattugiato
1 mazzetto di timo
1 mazzetto di maggiorana (io non l'avevo quindi è stata omessa)
1 mazzetto di prezzemolo
30 ml di panna fresca
100 g di formaggio Salva Cremasco (io l'ho sostituito al Casera)
10 fogli di pasta brick (da noi non si trova, l'ho quindi sostituita a pasta fillo o phillo)
zafferano in stimmi qb (io ho usato una bustina di quelle che si trovano al supermercato)
600 ml di brodo di carne
30 ml di vino bianco
albume qb (io l'ho sostituito a una miscela composta da 1 cucchiaino di acqua e 1 cucchiaino di farina)
olio extra vergine di oliva qb

Per friggere
olio di arachide qb

Preparazione 
Tritate lo scalogno e fatelo rosolare con poco olio extra vergine di oliva. 
In una casseruola di rame (per me le migliori sul mercato, Rame Gasperini), aggiungete il riso e tostatelo per alcuni minuti, bagnate con vino bianco, brodo bollente e unite lo zafferano. 
Cuocete per una decina di minuti, continuate la cottura per altri 2 minuti aggiungendo la panna e terminate mantecando il risotto con burro e Grana Padano. 
Unite le erbe tritate e fate raffreddare il risotto. 
Nel frattempo, tagliate a cubetti il formaggio Casera.

Tagliate in due il quadrato di pasta fillo e farcite ogni metà con una giusta quantità di riso mescolato ai cubetti di Casera. Spennellate i bordi con la mistura di acqua e farina. Richiudete delicatamente formando dei filoncini.


Congelateli e quindi tagliateli in pezzi di cm 3-4 ciascuno. 
Friggete gli involtini in abbondante olio a 160 °C fino a farli dorare bene.
Fateli asciugare su carta assorbente e servite inserendo dentro ogni involtino uno stecco di legno.



E ora andiamo a vedere cosa propongono le altre regioni:
Lombardia: Risotto giallo alla milanese da passeggio
Trentino Alto Adige.
Friuli Venezia Giulia Torta di erbette e frutta
Liguria: Scarpazza     
Emilia Romagna: Scarpazzone  
Toscana: Cecina, calda calda, farinata, torta di ceci, 5 e 5
Umbria.
Marche.
Abruzzo.
Campania.
Puglia. 
Calabria: Parmigiana alla calabrese 
Sardegna: Su Pani Frattau 
Venite a visitare il nostro blog:

7 commenti:

  1. Che idea meravigliosa Chiara è troppo simpatica!E poi adoro il risotto alla milanese! Bravissima come sempre. Bacio

    RispondiElimina
  2. Molto sfiziosi questi stecchi di risotto...che dire, davvero fantasiosi!
    un bacione

    RispondiElimina
  3. Che idea originale e gustosa, ottimo street-food! Bacione Mirta

    RispondiElimina
  4. Che ricetta originale,particolarissima ,incredibilmente sfiziosa e gustosa,bravissima come sempre Kiara:)).
    Un bacione:)).
    Rosy

    RispondiElimina
  5. Ma sono originalissimi! Una ricetta davvero particolare e succulenta, la segno da provare al più presto! Grazie Kiara e buon weekend!

    RispondiElimina
  6. Questi li conosco!!!
    Provati con ricetta diversa qualche anno fa e pubblicati....con lo stesso titolo;)))
    Nel mio freezer non mancano, troppo comodi.
    A me piacciono laccati di miele dopo la frittura, momenti di golosità assoluta.

    RispondiElimina
  7. Bellissima idea Chiara, molto stuzzicante. Un abbraccio

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...