Papas viuda, ovvero patate vedove


Oggi una ricetta spagnola, di Siviglia, dal nome simpatico: Patate vedove. Si tratta fondamentalmente di uno stufato di patate, molto popolare in tutta la Spagna che, proprio per la mancanza di altri ingredienti sostanziosi, si chiama "patate vedove o povere". A volte si aggiungono alcuni pezzi di chorizo, come nel mio caso, il tipico salame alla paprica dolce, che conferisce al piatto un sapore particolare e aggiunge un po' di colore rossiccio al giallo delle patate.

Ingredienti
1 chilo e mezzo di patate
2 cipolle medie
2 spicchi di aglio
2 foglie di alloro
pistilli di zafferano (a piacere)
qualche pizzico di paprica dolce e di origano  (a piacere)
qualche fetta di Chorizo
sale e pepe olio e.v.

Soffriggere nell'olio le cipolle e l'aglio. Pelare le patate, tagliarle a grandi dadi ed unirle al soffritto. Lasciarle insaporire. Unire sale, pepe, origano, paprika e una grande tazza di acqua calda con lo zafferano. Sorvegliare la cottura ed aggiungere acqua calda se ce ne fosse bisogno. La preparazione deve risultare leggermente brodosa.

Consiglio: se le volessimo consolare, queste patate, e maritarle facendone un piatto unico, potrete cuocerle insieme a del chorizo fresco o con una buona salsiccia nostrana, più facilmente reperibile.

6 commenti

Mila
E' vero che le patate sono buone con tutto, ma questo piatto è troppo invitante!!!
Unknown
Un piatto delizioso,una vera bontà di profumi e sapori! Bravissima!!!
Un caro abbraccio e felice giornata!
Laura<3<3<3
Le ricette di Claudia e Andre
Buono questo piatto e sopratutto il nome molto divertente. Io faccio qualcosa del genere, ma abbondo di più con la salsiccia che non con le patate. Sicuramente a casa mia è apprezzato anche con abbondanza di patate, perché piacciono molto ! Felice giornata !
Unknown
Una ricetta deliziosa!!!!
Rosy
Sono senza ombra di dubbio buonissime e troppo gustose,le proverò sicuramente:)).
Un bacione e grazie mille per la condivisione:))
Rosy

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli