lunedì 26 marzo 2018

La colomba in volo delle Simili


Si avvicina la Pasqua e questa volta voglio proporvi una ricetta insolita ma talmente golosa che non saprete più farne a meno! Si tratta di una curiosa colomba, opera delle mitiche sorelle Simili, ideale sia nel pranzo di Pasqua, come antipasto che per la scampagnata di Pasquetta.


Eccovi la ricetta.

500 g di farina 00
150 g di patate lessate (per me sempre BioExpress)
100 g di olio (non è specificato quale, io ho usato quello di oliva)
80 g di latte
80 g di acqua
35 g di lievito di birra (io ne ho messi 20 g, allungando leggermente i tempi di lievitazione)
100 g di provola affumicata a dadini
100 g di prosciutto (non è specificato quale, io ho usato quello cotto a dadini)
1 cucchiaio raso di sale
1 uovo
2 o 3 mini peperoncini gialli e rossi Citres
5 o 6 pomodorini secchi a filetti Citres
una manciata di olive verdi denocciolate Citres
una manciata di fior di cappero Citres

In un'ampia ciotola (o nella boule della planetaria) sciogliete il lievito con il latte e l'acqua tiepidi.
Unite la farina, le patate, il sale, l'uovo e avviate l'impastatrice con il gancio (oppure impastate a mano). Lavorate per dieci minuti o comunque fino a che non avrete ottenuto un impasto morbido e elastico. A questo punto unite 80 g di olio, il prosciutto, il formaggio e i peperoncini tritati. Impastate bene per altri 5 minuti.
Lasciate lievitare per un'ora, poi dividete la pasta in due parti, delle quali una deve risultare un poco più grande dell'altra e lavorate brevemente.
Con la parte più piccola formate un ovale un po' allungato e disponetelo sulla teglia.
Con l'altra parte dell'impasto formate un triangolo con il vertice arrotondato e disponetelo trasversalmente sull'ovale, tendendolo leggermente per assottigliarlo.


Piegatene la punta a formare la testa della colomba, torcetene la base a formare la coda. Con i rebbi di una forchetta fate dei segni sul bordo della coda, pennellate con l'olio rimasto e guarnite con i pomodori, le olive e i capperi. Fate lievitare ancora per 50-60', quindi infornate a 200°C per 15-20', poi a 180°C per un'altra mezz'ora. Se si colora troppo, coprite con carta stagnola.

1 commento:

  1. Prova a farla volare fin qua da me per favore!!!!
    Buona giornata e serena Pasqua

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...