giovedì 29 marzo 2018

Linzer Torte, ricetta originale

Tovaglietta e tazza rosa Green Gate

La Linzer Torte è considerata la torta più antica del mondo, essendo nominata per la prima volta nel lontano 1653. La prima ricetta si trova sul libro di cucina dal nome inpronunciabile: Buech von allerley Eingemachten Sachen, also Zuggerwerckh, Gewürtz, Khütten und sonsten allerhandt Obst wie auch andere guett und nützlich Ding etc. risalendo a 350 anni fa.
Già in questo periodo, il libro contiene ben quattro ricette diverse per la torta di Linz, a prova della grande popolarità e divulgazione di questo dolce nel periodo del barocco.
Io mi sono affidata alla ricetta originale trovata sul blo ChiaraPassion. Un successone!


Ingredienti per una tortiera da 24 cm (io ne ho usata una da crostata con base removibile):

100 g nocciole
100 g mandorle
100 g farina 00
100 g farina grano saraceno o farina 00
200 g di burro a temperatura ambiente
130 g di zucchero (io ho usato bianco e integrale)
1/2 bustina di lievito per dolci (8 g)
1 cucchiaino e 1/2 di cannella
2 chiodi di garofano pestati (opzionali, io non li ho messi)
1 pizzico di sale
la buccia grattugiata di un limone biologico BioExpress
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 uovo intero

350 g di Fiordifrutta Rigoni di Asiago ai Lamponi (in alternativa va bene anche ribes, mirtilli rossi, frutti di bosco, more, ecc...)

Per bordo:
Un cucchiaio di Fiordifrutta ai lamponi (preso dalla farcitura)
mandorle a lamelle tostate e granella di nocciole tostate

In un mixer tritate le mandorle e le nocciole a farina (potete farlo aggiungendo 2 cucchiai di zucchero presi dal totale così sarà ancora più facile).
In un'ampia ciotola versate le farine ottenute, la farina 00 e quella di grano saraceno, lo zucchero, il lievito, la cannella, la buccia grattugiata del limone e l'estratto di vaniglia. Mescolate brevemente.
Unite l’uovo, il burro a cubetti morbido e lavorate per qualche minuto fino a ottenere un composto ben amalgamato. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e mettete in frigo per almeno 2 ore (io l'ho preparato la sera prima).
Imburrate ed infarinate lo stampo.
Stendete 3/4 dell'impasto al suo interno.


Mettete al centro la Fiordifrutta ai Lamponi lasciando i bordi leggermente liberi, chiudete i bordi verso l’interno. Stendete l’impasto rimasto aiutandovi con un po’ di farina e ricavate tante stelline, che posizionerete a piacere sulla vostra torta.
Anzichè le stelline, potete decorare con le classiche strisce o come vi suggerisce la fantasia.
Cuocete in forno preriscaldato a 160°C per 45'.
Fate raffreddare, poi spennellate solo il bordo della torta con un cucchiaio di Fiordifrutta ai Lamponi, stemperata con un goccino di acqua. Ricoprite con mandorle a lamelle e granella di nocciole, precedentemente tostate.


5 commenti:

  1. Cara Kiara, vedendo le foto, ci viene subito la voglia di provare quanto buona può essere.
    Ciao e buona settimana santa con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Le ricette di Chiara non sbagliano mai. Secondo te si può usare anche mandorle e nocciole frullate o deve essere proprio farina?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elenuccia! Io le ho tritate con qualche cucchiaio di zucchero tolto dal totale. Non avevo farina di mandorle e nocciole in casa. Anzi, per dirla tutta faccio sempre così. Viene comunque buonissima!

      Elimina
  3. é deliziosa e bellissima decorata con le stelle! 😘

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...