I "Mein di Morti"


Per questa uscita del 2 Novembre de L'Italia nel Piatto il tema vede come protagoniste le ricette tradizionali italiane tipiche di questo giorno.
Per la Lombardia non potevo che cucinare i Mein, ovvero un tradizionale dolce del mese di novembre (un tempo infatti si chiamavano i "mein di morti") che si mangiano sbriciolati nella panna fresca.

Preparare un impasto con 2oo g di farina modenese, 100 g di farina bianca 00, due uova (uno intero e un tuorlo), 200 g di zucchero, mezza bustina di lievito per dolci e un pizzico di sale, il tutto bagnato con 100 g di burro fuso intiepidito.
Ottenere un impasto omogeneo e fare una sfoglia alta 1 cm; ritagliare dei dischi di 6 cm (si allargheranno poi in fase di cottura) e riporli su un foglio di carta da forno unta con dell'olio di oliva, avendo cura di distanziarli per bene.
Mettere in forno a 180°C per 30'. Togliere i mieini non appena i biscotti risulteranno dorati.

Piccolo OT. Volevo dare il benvenuto ai nuovi ambasciatori del Lazio e del Veneto: Silvia e Elisa!!!



E ora andiamo a vedere cosa propongono le altre regioni:  

Lombardia: I Mein di Morti
Veneto:  il pan dei morti
Emilia Romagna:  
Liguria:  stoccafisso con patate e fagiolane 
Toscana: Ciaccino (o schiaccia) de’ Santi
Umbria: Rocciata
Calabria: Il grano dei morti
Sardegna: Is Pabassinas 

Venite a visitare il nostro blog: http://litalianelpiatto.blogspot.it/

8 commenti

Elisa Di Rienzo
Non conoscevo questi biscotti.. ma "conoscendomi" son certa che m,i piacerebbero!
li proverò!
Grazie per il benvenuto!
ciao
elisa
Tomaso
Cara Kiara, pure io non conoscevo questo pane, credo che sia buono e credo anche croccante.
Ciao e buona giornata con un abbraccio e un sorriso:) sorridere fa bene!
Tomaso
Un'arbanella di basilico
Ciao Chiara, eccomi tornata alla base. Buonissimi i tuoi biscotti, ne avevo sentito parlare. Un bacione
Daniela
Buonissimi i mein, mi piacciono tantissimo :)
Francesca Maria Battilana
Non li conoscevo proprio questi.. grazie per averli condivisi!
Rosy
Non conoscevo questi biscotti,sono sicuramente buonissimi:))grazie mille per la condivisione:))
Un bacione:))
Rosy
Giuliana Manca
Non li conoscevo ma sembrano buonissimi, grazie per questa bella ricetta!
Silvia Ferrante
Ciao é un cosa bellissima conoscere le tradizioni delle altre regioni.
Un abbraccio,
Silvia

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli