FOCACCIA BARESE

-->

Sul numero di settembre de La Cucina Italiana, ho trovato questa splendida ricetta. Non che prima non la conoscessi, ma la ricetta originale di questa focaccia ditemi voi dove trovarla, perché io proprio non lo so. Ho provato a rifarla, primo perché mi fido delle ricette di questa splendida rivista (mio parere personale e disinteressato), secondo perché nel trafiletto a lato c’è un articoletto di una delle mie "idole" in cucina: OrnellaMirelli, blogger di Ammodomio. Il risultato??? Perché non ci provate anche voi! Sapore unico e indescrivibile! Consistenza soffice e leggera! Perfino la Gianna (la mia mamma) è rimasta incantata e ha voluto subito la ricetta!

Intanto ve la riporto...

Ingredienti per 6-8 persone:

250 g di farina 00

250 g di semola rimacinata di grano duro

250 g  di pomodori ciliegia

1 patata media (ca. 80 g)

12,5 g di lievito di birra

zucchero

origano

olive verdi con il nocciolo

olio extra vergine di oliva

sale grosso e fino
Procedimento:

Lessate la patata. Intanto sciogliete il lievito in 60 g di acqua tiepida con un pizzico di zucchero; aggiungete 30 g di farina 00 e lasciate attivare questo starter per circa 15’.

Pelate la patata e schiacciatela con lo schiacciapatate in una ciotola capiente; unitevi la restante farina e 200 g di semola, quindi mettete al centro lo starter. Impastate aggiungendo a mano a mano circa 250 g di acqua nella quale avrete sciolto un cucchiaio di sale grosso. Completate l’impasto con due cucchiai d’olio e impastate fino ad ottenere un panetto omogeneo ed elastico. Raccoglietelo a palla e lasciatelo lievitare finchè non raddoppia il suo volume (circa 2 ore).

Tagliate, intanto, i pomodorini a metà, raccoglieteli in una ciotola, conditeli con olio e sale e lasciateli insaporire. Riprendete l’impasto, copritelo in superficie con la semola rimasta e rovesciatelo in una teglia unta d’olio. Lasciatelo riposare per qualche minuto, poi stendetelo con la punta delle dita, unte d’olio.

Disponete i pomodorini sulla focaccia, spremendoli leggermente. Irroratela, anche, con un po’ del loro sughino. Infine, distribuite qua e là le olive e un pizzico di origano (se volete) e infornate a 230°C per 15-20’.

PS – molti tagliano i pomodorini direttamente sull’impasto steso della focaccia, in modo che il loro sughino, cadendo sulla superfie, condisca l’impasto.


12 commenti

katia B
Avendo un marito pugliese....
anche io la faccio spessissimo...
però mai provata con la patata....
non si finisce mai d'imparare....
grazie per il suggerimento
manu
Mhhh che acquolina!!
Un abbraccio
patatina
sofficissima tesoro! un bacione :*
Valentina
Adoro focacce e pizze, ti è venuta benissimo!
Complimenti!
Vale
Giuliana Manca
Sembra così soffice!!!! Magari averne adesso un bel pezzo!!!
edvige
Io credo che la ricetta originale come tante cose di dominio comune nella case non esistano nella realtà in quanto tutte sono originali perchè ognuno a messo qualcosa di suo di quello che aveva in casa ecc. Buonissima questa focaccia grazie e buona giornata.
Laura
La focaccia barese una prelibatezza.. spesso una mia amica di Bari si cimenta e credo loro ce l'abbiano nel sangue!
La tua è perfetta.
Buona serata!

Laura
consuelo tognetti
Non stento a credere che sia deliziosa :-P Ho l'acquolina :-P
la zia Consu
Giulia Possanzini
uhh kiara! buonissima....sofficiosa come piace a me ^_^ baciii
Maria Grazia
Direi che è perfetta, Chiara! Una meraviglia! :P
Un abbraccio
MG
Ornella
Ma grassieeeeeeeeeeeeeee... addirtitura un tuo ifolo in cucina???? ahahahahahah.. Adesso proa l'ultima versione, senza patate, che trovi su Ammodomio. ;)
Donatella Clementi
mmmmm ... come mi piace questa focaccia, davvero una delle mie preferite :* <3

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli