Spaghetti con mango, pollo e peperoni arrostiti

Set di piatti e tovaglietta Green Gate
Oggi voglio parlarvi del mango, questo frutto esotico ricco di antiossidanti che proteggono le mucose dei bronchi, tonificando pelle e respiro, ma anche i reni. Non so da voi, ma qui a Lodi è carissimo. Quando sono entrata dal fruttivendolo ordinando tre di questi preziosissimi frutti (in tutti i sensi), vado alla cassa e mi sento dire: "Fanno 12 euro, signora". Minchia, rispondo io. Scusate il francesismo, ma proprio non mi aspettavo costassero 4 euro l'uno! Il fruttivendolo, vedendo la mia faccia sgomenta, si è subito giustificato spiegandomi che quelli provenienti via aerea sono decisamente più buoni ma più cari. C'è sempre un prezzo da pagare. Bando alle ciance, quando l'ho cucinato e assaggiato mi è subito passata la paturnia spesa-folle. Un gusto così merita davvero. Il suo sapore è particolare ricorda vagamente un mix fra pesca, arancio e ananas. Questa è la prima ricetta che vi presento. Ovviamente ne mancano altre due all'appello. Un secondo piatto con il filetto di maiale e una crostata da leccarsi i baffi. E che mango sia!
Oltretutto è ricchissimo di vitamina A e C. Questo fa sì che sia un formidabile agente di protezione per l’organismo e in particolare per la respirazione e i bronchi. La vitamina C aumenta la resistenza delle cellule agli attacchi esterni e la vitamina A aiuta a mantenere integre le mucose dell’apparato respiratorio. Il mango è anche un frutto energizzante, poiché contiene, oltre alle vitamine, anche oligominerali: potassio, zolfo e magnesio, che aiutano a combattere la stanchezza. Per questo motivo è indicato come ricostituente in caso di convalescenza o di debolezza fisica. Ha anche proprietà leggermente lassative e diuretiche e per questo è un alimento adatto per chi ha problemi di stitichezza e di ritenzione idrica. Aiuta quindi a smaltire le ritenzioni e a purificare l’organismo.


Ingredienti per 4 persone:

320 g di spaghetti Grano Armando
1 mango 1 petto di pollo
2 scalogni
1/2 bicchiere di vino bianco secco
un cucchiaino di pepe verde in grani in salamoia
1 peperone rosso arrostito, tagliato a strisce
s
ale e pepe qb
olio extra vergine di oliva qb

Preparazione:


In una pentola capiente portare a bollore l'acqua per la pasta.
Pulite il mango e tagliatelo a fettine e poi a strisce. Intanto in una padella saltapasta, fate rosolare in tre cucchiai d'olio gli scalogni affettati finemente. Bagnateli con il vino, aspettate che il sughetto si restringa un po' quindi aggiungete il mango e il pepe verde (precedentemente risciacquato sotto il getto dell'acqua). Cuocete per circa 10'. Aggiungete poi il peperone arrostito.
In una padella a parte fate scaldare due cucchiai d'olio extra vergine di oliva, quindi rosolate il pollo tagliato a tocchetti. Cuocete per circa 10' quindi unite il pollo al mango. 
Portate a cottura gli spaghetti quindi scolateli e fate insaporire pochi minuti nella padella saltapasta con il composto al mango. Servite ben caldi.

3 commenti

andreea manoliu
Una pasta molto gustosa. Con mango, pollo e peperoni..., gnam, gnam... !
consuelo tognetti
Adoro il mango e da me fortunatamente costano un po' meno :-P
Intrigante la tua proposta, non vedo l'ora di gustarmi le prossime ^_^
Anna Luisa e Fabio
Anche noi oggi ricetta (classica) col mango! :-D Per curiosità, devo chiedere a mia moglie quanto li ha pagati. E pensare che in Thailandi ce li tiravano dietro :-)
Interessanti questi abbinamenti.

Fabio

Instagram

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli