domenica 23 marzo 2014

La mia prima (simil) Sacher Torte

-->
Oggi solo una manciata di parole:
"Ciao Zio Tino...ovunque tu sia in questo momento..."
Ti ricorderò sempre come lo zio (l'unico) che ascoltava con piacere e interesse la musica lirica. Lo zio che s'intendeva di giardinaggio. Il boss della fonderia...
La tua scomparsa è arrivata come un fulmine a ciel sereno...

Ingredienti per 6 persone:
150 g di farina per dolci Molino Rossetto
100 g di zucchero semolato Zefiro Eridania
80 g di cioccolato fondente Witor’s
100 g di burro
6 uova
125 g di zucchero a velo vanigliato Eridania
3 cucchiai di gelatina di albicocche (io l’ho sostituita con marmellata biologica all’albicocca Fiordifrutta Rigoni di Asiago)

Per la glassa al cioccolato che servirà da copertura:
150 g di cioccolato fondente Witor’s
2 cucchiai di zucchero a velo Eridania
Togliete il burro dal frigorifero e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente. Spezzettate il cioccolato, raccoglietelo in un tegamino, aggiungete due cucchiai d’acqua, fatelo sciogliere a bagnomaria a fiamma bassa. Lasciate raffreddare.
Montate a neve ben soda gli albumi (io ho utilizzato il praticissimo sbattitore elettrico Russel Hobbs). In una ciotola mettete il burro e lavoratelo a lungo fino a renderlo cremoso; amalgamatevi lo zucchero, i tuorli – uno alla volta – e il cioccolato fuso. Mescolate e incorporate con delicatezza gli albumi al composto, poi la farina mescolata a una bustina di zucchero a velo vanigliato (corrispondente a 125 g). Amalgamate con cura. Imburrate leggermente una tortiera con bordo apribile (io ho utilizzato la praticissima tortiera con chiusura a cerniera Guardini), infarinatela, versatevi il composto e livellate la superficie con la spatola.
Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa un’ora e mezzo. Fornate, lasciate raffreddare, sformate e tagliate la torta orizzontalmente a metà. Spalmate circa 150 g di marmellata all’albicocca (o, se preferite, gelatina all’albicocca preventivamente scaldata) su metà torta. Ricoprite con l’altra metà.
Preparate la glassa al cioccolato:
in un pentolino (io ho usato il praticissimo antiaderente Domo) mettete lo zucchero a velo e diluitelo con mezza tazza di acqua fredda. Ponete il recipiente sul fuoco per alcuni minuti e mescolate lasciando addensare il composto. In un altro pentolino fate sciogliere il cioccolato fondente grattugiato unendo, se occorre, poca acqua. Aggiungete al cioccolato fuso lo sciroppo di zucchero a goccia a goccia, mescolando come per montare una maionese sempre nello stesso senso e con movimento regolare. Stendete la glassa calda sulla torta aiutandovi con una spatola o con la lama di un coltello. Lasciate riposare fino a quando la glassa si è consolidata.
Ho ancora molto da imparare sulla stesura della glassa al cioccolato ma, come dice il titolo stesso, è la mia prima volta. Migliorerò.
La ricetta l'ho trovata sul volume "Il Cucchiaio d'Argento".

21 commenti:

  1. Mi dispiace molto per la tua perdita.

    Deliziosa questa sacher... complimentissimi!
    Io vorrei cimentarmi ma credo di non essere in grado =)
    Un abbraccio
    Vale

    RispondiElimina
  2. Ciao, non ci conosciamo ma quanta tenerezza nelle parole per tuo zio! Ho scoperto solo ora il tuo blog ma mi iscrivo subito fra i tuoi lettori per non perdermi delizie simili! Buonissima questa sacher torte! A presto!

    RispondiElimina
  3. Ciao Chiara, scusami se sul mio blog non trovi il tuo commento a una mia torta, per sbaglio l'ho cancellato! Tonta che sono! Ho visto il tuo contest, provo a pensare se mi viene in mente una bella ricetta adatta! ottima la simil sacher, oggi ho una voglia di cioccolato spaventosa!

    RispondiElimina
  4. Un abbraccio, poche parole che rendono bene l'idea del tuo stato d'animo, e anche se in certi momenti tutto il resto passa in secondo piano... complimenti per la sacher (simil!)
    A presto!

    RispondiElimina
  5. Ciao Chiara...mi spiace tanto per lo zio. Bellissima la torta, se questa è la prima prova, la prossima volta sarà uguale a quella di una pasticceria!

    RispondiElimina
  6. quando manca qualcuno si ricordano le cose belle che lo caratterizzavano e quello che ci ha lasciato. ed è proprio quello che hai fatto tu...
    ottima torta, e interessante il procedimento della glassa. bellissima e se vedi alcune delle mie, sono peggio delle tue come copertura -.-' la glassa della sacher e io non leghiamo!

    RispondiElimina
  7. Ciao Chiara! Bello e tenero il tuo pensiero. In sintonia con la splendida torta che hai preparato :-) Baciii

    RispondiElimina
  8. Nemmeno io ti conosco ma una perdita ti lascia sempre il vuoto dentro e...a modo tuo..hai cercato di riempirlo.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  9. I love your blog! My name is Marcela and I'm from Poland... I'm learning Italian since January, so I decided that I ll write a comment in English (my Italian is not so good ;P) I'm pretty sure that I'll make this torte:)

    RispondiElimina
  10. dolce pensiero, dolce torta ^_^

    RispondiElimina
  11. Ti abbraccio cara, proprio in questi giorni la morte mi ha distrutto.... Una preghiera per il tuo zio e per chi lo ha amato, rubo una fettina di torta è assolutamente splendida! Un bacione

    RispondiElimina
  12. Mi dispiace tanto. Beh questa torta è sicuramente una deliziosa coccola al tuo zietto, ovunque sia

    RispondiElimina
  13. Ottimo primo tentativo, fa venire una fame! Bacio.

    RispondiElimina
  14. Mi spiace!
    Deliziosa la torta, baciotti

    RispondiElimina
  15. Ciao! Mi dispiace molto per tuo zio...La Sacher sembra perfetta. :-)

    RispondiElimina
  16. Spesso con gli zii si creano dei legami speciali e quando vanno via è sempre un duro colpo.
    Sempre buona la Sacher!

    Fabio

    RispondiElimina
  17. Buongiorno Kiara!

    Abbiamo visto che hai tantissime ricette deliziose! Vogliamo presentarti il sito Ricercadiricette.it, una comunità dove i foodblogger possono condividere insieme tutte le loro ricette, gli utenti sicuramente si gusteranno il tuo blog!
    Abbiamo anche creato il Top blogs di ricette, dove puoi trovare tutti i blog che ci sono già aggiunti, ed anche aggiungere il tuo blog all’elenco! E tutto su Ricercadiricette.it è gratuito!

    Restiamo a tua disposizione!
    Andreu
    Ricercadiricette.it

    RispondiElimina
  18. mi dispiace per tuo zio ti abbraccio forte
    Alice

    RispondiElimina
  19. Vedrai che ovunque sia il tuo zietto, apprezzera' moltissima la tua voglia di fare!!!E' un dolce pensiero. Per essere stata la tua prima sacher, e' venuta una favola. Brava!!! Ciao Sabrina

    RispondiElimina
  20. Bellissima la tua sacher. Un abbraccio per tutto il resto :)

    RispondiElimina

Stampa e PDF

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...