-->

Scendiletto alle albicocche e pistacchio



Lo scendiletto è un goloso dolce da colazione originario della Toscana. La ricetta originale è composta da uno scrigno di pasta sfoglia che racchiude un ripieno di crema pasticcera. Roba da far scendere dal letto anche il più irriducibile dei dormiglioni.
Quella che vi propongo io è un'alternativa che vi aiuterà sicuramente a cominciare al meglio la giornata!​ Del resto, un dolce a base di fragrante pasta frolla al pistacchio con ripieno di albicocche non può che favorire un ottimo inizio. Una ricetta facile da preparare la sera prima, fatta apposta per una colazione indimenticabile.


 
Ingredienti per uno stampo rettangolare 20x20

Per la frolla:

250 g di farina 00
80 g di farina di pistacchio Sciara - La Terra del Pistacchio
120 g di burro freddo
160 g di zucchero
la scorza di 1 limone grattugiata
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 uovo intero
2 tuorli
1 pizzico di sale

Per il ripieno:
500 g di albicocche bio Bioexpress
150 g di Fiordifrutta alle albicocche Rigoni di Asiago
2 cucchiai di zucchero semolato
2 cucchiai di amido di mais
3 cucchiai di farina di mandorle

Prima di tutto, preparate la pasta frolla: nella ciotola della planetaria, utilizzando il gancio a foglia, sabbiate la farina con il lievito, il burro ridotto a cubetti e il sale. Aggiungete poi pian piano lo zucchero e le uova.  
Impastate a bassa velocità fino a ottenere un impasto omogeneo. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e fatela riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Nel frattempo lavate le albicocche, denocciolatele, tagliatele a tocchetti e raccoglietele in una padella antiaderente con lo zucchero e un poco di succo di limone. Ponete sul fuoco a fiamma bassa, unite l’amido di mais setacciato e lasciate tirare. Fate raffreddare completamente, trasferite in una ciotola e unite la confettura mescolando con un cucchiaio.
Stendete metà della pasta frolla su una spianatoia appena infarinata portandola allo spessore di 5 mm. Utilizzatela per rivestire bordo e il fondo di uno stampo imburrato e infarinato. Bucherellate con i rebbi di una forchetta, cospargete con la farina di mandorle e versatevi all’interno il ripieno di albicocche. Stendete la pasta frolla restante, sempre al medesimo spessore e ricoprite il dolce facendo una leggera pressione in modo da far aderire l’impasto. Bucherellate nuovamente la superficie e cuocete nel forno già caldo a 180°C per 40 minuti. Sfornate e fate raffreddare completamente prima di tagliare e servire. Se vi piace, spolverizzate la torta scendiletto alle albicocche e pistacchio con dello zucchero a velo.   
  
 

2 commenti

Tomaso
Cara Kiara, sicuramente che un paio di pezzi li prenderei subito!!!
Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso
elena
wow Chiara davvero molto interessante... e che buono!!!

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli