Polenta Taragna

 

 

Eccoci ritrovati al nuovo appuntamento mensile con i piatti tipici della tradizione italiana, a cura de L'Italia Nel Piatto. Il tema di questo gennaio è: Polenta e farina di mais nella cucina tradizionale.

Per la Lombardia, avevo l'imbarazzo della scelta. Tra i tanti piatti, ho scelto di proporvi la Polenta Taragna. Questa gustosa polenta, è un ricetta nata dalla cucina contadina lombarda, in particolare della Valtellina, dove già dal 1500 era diffusa la coltura del grano saraceno, vero protagonista di questa ricetta e di altri tipici piatti valtellinesi come i pizzoccheri di Teglio.
Oltre che in Valtellina, questa specialità è tipica della zona camuna e delle valli bresciane e bergamasche. 

Si può usare il Branzi o altri formaggi come il Casera, Bitto, Scimudin o simili.

La polenta taragna deve questo suo nome dal tarai (“tarel” in bergamasco), un lungo bastone usato per mescolarla all’interno del paiolo di rame in cui veniva preparata. Come altre polente della montagna lombarda (ad esempio la pulénta vüncia, polenta uncia cioè unta), è preparata con una miscela contenente farina di grano saraceno, che le conferisce il tipico colore scuro, diversamente dalle preparazioni di altre regioni, che utilizzano un solo tipo di farina, ottenendo quindi una polenta gialla. A differenza dell’oncia, nella polenta taragna il formaggio viene incorporato durante la cottura.

POLENTA TARAGNA

Ingredienti per 4 porzioni:

500 g di farina di grano saraceno miscelata a quella di mais
2 lt di acqua
Sale qb
200 g di formaggio grasso tipo Branzi
200 g di burro

Mettere l’acqua in una capace pentola, o nel paiolo (va bene anche quello elettrico), salarla e portarla ad ebollizione.
Quando bolle, abbassare il fuoco in modo che il bollore termini, e iniziare a versare la polenta a pioggia mescolando con una frusta.
Quando tutta la farina è stata incorporata, aumentare un pochino la fiamma, e iniziare la cottura, mescolando con l’apposito bastone.
La cottura dovrebbe durare circa 45 minuti.
Se si preferisce una polenta più morbida, aumentare la dose di acqua, oppure unire dell’acqua calda durante la cottura.
Quando la polenta è cotta, unirvi il formaggio tagliato a dadini e il burro, sempre tagliato a pezzetti. Mescolare, in modo da amalgamare bene gli ingredienti.
Servire subito.

A piacere si può condire ulteriormente la polenta taragna quando è nel piatto, con del burro fatto appena rosolare con delle foglie di salvia e/o degli spicchi di aglio.

E ora vediamo cos'hanno preparato le altre regioni d'Italia:


Lombardia: Polenta Taragna
Trentino-Alto Adige: Pane alla polenta di Storo
Emilia-Romagna: Polenta con i ciccioli

 

11 commenti

Milena De Palma
Buonissima la tua polenta insaporita dal formaggio! Un'altra idea per preparare la polenta nelle fredde sere invernali!
Un abbraccio
elena
in inverno quando fuori nevica o piove questi sono i piatti che ci vogliono, scaldano il cuore e non solo! buon anno!!
Un'arbanella di basilico
Quando vado a trovare la mia amica di Lecco, la polenta taragna non manca mai!!!Buon anno :)
Tomaso
Cara Kiara, noi del nord siamo tutti polentoni ma mi piace esserlo.
Ciao e buona serata con un forte forte abbraccio.
Tomaso
Kucina di Kiara
Grazie mille Carla Elena e Milena, siete sempre molto gentili.
Ciao Tommaso! Bentrovato! Ero preoccupata per te non leggendoti più! Felice tu sia tornato
Natalia
Mi ero sempre chiesta il significato del nome "polenta taragna" e ora lo so..invece quel formaggio non lo conosco. Trovo l'idea del condimento di arricchimento con burro, salvia e aglio davvero ottimo. Baci
Sabrina
Il tema di questo mese è davvero interessante: trovare così tante varianti della polenta è davvero interessante, tutte davvero molto gustose!
E questa tua ricetta è davvero particolare, merita di esser provata almeno una volta!
Un saluto e buon anno nuovo!
Sabrina
marina riccitelli
ho sempre sentito parlare della polenta taragna ma mica lo sapevo com'era! Deve essere veramente buona con il gusto di quel formaggio! Da provare! Tanti auguri di buon anno Chiara!
Tartetatina.it
Questa polenta so che mi piacerebbe proprio. Buon anno
Mary
Non ho mai assaggiato la polenta taragna Chiara, ma dev'essere speciale. La tua proposta è favolosa, ci hai regalato un delizioso comfort food invernale!
Baci e buon anno nuovo!
Mary
Elisa- il fior di cappero
Che buona la polenta Taragna!
Da noi non di usa molto, ma qualche volta la faccio!
Ciao
Elisa

Instagram

Disclaimer

L'autore di questo blog non utilizza cookie di profilazione, nè risponde di quelli eventualmente installati da terze parti ai quali non ha accesso. Ai sensi del punto 2 del provvedimento del Garante della privacy "Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie" - 8 maggio 2014 [3118884] Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.


Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Tutti i diritti relativi a fotografie e immagini presenti su questo blog, sono di mia esclusiva proprietà (Chiara Rozza) e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto in siti o in spazi non espressamente autorizzati da me.





>

Login | Privacy & cookie policy | Graphic design Sara Bardelli